Dove Buttare Le Capsule Usate
Categories: CAFFE'

Dove buttare le capsule di caffè?

Una delle domande più soventi degli ultimi mesi che i Clienti ci pongono è sicuramente questa: ” dove buttare le capsule di caffè una volta utilizzate?”.

La risposta corretta è legata al tipo di capsula o cialda che state utilizzando a casa o al lavoro.

Vediamo di seguito i tipi di caffè porzionato più comuni e la loro corretta identificazione dal punto di vista della raccolta differenziata.

Cialda o capsula?

La prima grande differenza è tra questi due tipi di caffè porzionato, ovvero la cialda – caffè racchiuso all’interno di una membrana di carta – e la capsula, caratterizzata tipicamente dalla presenza di un contenitore rigido che può essere di plastica, alluminio/acciaio o in materiale biodegradabile.

Se utilizzate la cialda potete molto probabilmente buttarla nell’umido una volta utilizzata (il sacchettino dove era custodita invece va nella plastica se di alluminio o nella carta, se di carta); dico molto probabilmente perchè molte torrefazioni oggi, come Illy o Caffè Borbone, certificano la compostabilità dei materiali che utilizzano per confezionare le loro cialde, per altre torrefazioni non è cosi scontato, data la presenza di alcuni materiali che non sono compostabili.

Vantaggio: la cialda esausta si può buttare direttamente nell’umido.

Svantaggio: la cialda di carta è meno “asettica” della capsula, bisogna fare attenzione a gestirla con cura e a non dimenticarla nella macchina da caffè. altrimenti “Houston..abbiamo un problema..”

Se invece utilizzate le capsule alla domanda “dove buttare le capsule di caffè?” abbiamo quattro risposte, anzi cinque. Vediamole insieme.

Alluminio e plastica: riciclo attraverso un canale dedicato

E’ possibile infatti portare presso alcuni rivenditori (il più famoso rimane Nespresso) in grado di ricevere le capsule esauste e quindi riciclarle.

Vantaggio: riferimento certo di dove portarle.

Svantaggio: Se non ho sotto casa la rivendita o la boutique di Nespresso, devo accumulare in casa le capsule esauste con la conseguenza che devo poter gestire odori e liquami che il rifiuto comporta stazionando in un luogo chiuso.

Materiale biodegradabile

Numerose torrefazioni hanno investito su materiali innovativi biodegradabili (tipo ad esempio capsule di farina di mais pressata) e attualmente esistono varie linee disponibili sul mercato.

Vantaggio di tale soluzione: la capsula si può gettare direttamente nell’umido, quindi molto comodo.

Svantaggio: spesso e volentieri sono materiali che non riescono a gestire la pressione in gioco per una corretta estrazione e quindi il caffè non viene estratto come dovrebbe; il consumatore rimane quindi poco soddisfatto del caffè in tazzina.

Capsule riutilizzabili in plastica o acciaio.

Soluzione che apparentemente potrebbe sembrare molto intelligente; di fatto però la “preparazione” in casa della capsula comporta diverse controindicazioni.

Lo svantaggio principale è quello di perdere i vantaggi fondamentali della capsula già pronta, la quale non fa perdere tempo, non sporca ma soprattutto assicura sempre uno standard di prodotto in tazzina che un “fai da te” non è in grado di assicurare.

Il vantaggio principale è sicuramente quello di poter utilizzare il caffè che più si preferisce, addirittura divertirsi a macinare la propria miscela ed “incapsularsela”.

Alluminio o plastica: differenzio attraverso “apricapsule”.

In questo caso utilizzo strumenti che mi consentono di aprire in modo più o meno agevole la capsula e quindi di buttare nell’umido il caffè riposto all’interno e la capsula nella plastica. Questa strategia è stata adottata da diverse aziende, come Bialetti, Caffitaly o Illy per la linea Iperespresso .

Vantaggio: Non accumulo rifiuti in casa in quanto ho modo di fare la diffrenziata in tempo reale.

Svantaggio: l’apertura delle capsule spesso non è cosi agevole.

Capsule DIVA della torrefazione Mokador

Da alcuni mesi la torrefazione Mokador ha immesso sul mercato il sistema DIVA, una nuova capsula “innovativa” in quanto si apre agevolmente senza aver bisogno di strumenti suppletivi, forse oggi la soluzione che rappresenta il giusto compromesso tra estrazione al top ed ecosostenibilità.

Vantaggio: estrazione eccezionale e apertura della capsula semplicissima.

Svantaggi: gamma delle miscele non cosi ampia (4 miscele più un decaffeinato), anche se visto il nome del sistema e delle miscele (Grace, Sofia, Marylin e Brigitte) non credo che aumenteranno. Per chi volesse provare le miscele, è disponibile una degustazione gratuita presso il nostro Coffee Shop.

Condividi questo articolo